Language Placement Test (LPT)

 

Per poter partecipare ad un bando di mobilità internazionale (es. Erasmus) occorre sostenere il Language Placement Test di Ateneo (LPT). Il Centro Linguistico somministra il test (quando pianificato) e trasmette i relativi risultati direttamente alla U.O. Internazionalizzazione, che gestisce i bandi e tutte le pratiche connesse alla mobilità.

Le necessarie informazioni si trovano nelle pagine web della U.O. Internazionalizzazione dedicate alla mobilità in uscita e in particolare nella pagina dedicata al LPT: qui sono elencate le categorie di esonero dal sostenimento del test e vengono pubblicate modalità di partecipazione e date, quando pianificate. Per qualsiasi informazione che non sia reperibile su questo sito o alle pagine web sopra indicate, così come per eventuali attestazioni relative al superamento del LPT, rivolgersi alla U.O. Internazionalizzazione (erasmus@unipr.it).

Le iscrizioni e istruzioni dettagliate per lo svolgimento del prossimo LPT del 10 settembre (e in caso di molte richieste 11-12 settembre) si trovano sulla pagina dedicata del portale Elly del CLA: LANGUAGE PLACEMENT TEST SETTEMBRE 2024 per Bando suppletivo e Bando SMT (a.a. 2024/25)

 

Per prepararsi al Language Placement Test è possibile frequentare i Corsi di lingua extracurricolari offerti dal CLA. Ove indicato nei dettagli del singolo corso, è possibile anche ottenere un attestato di livello finale valido due anni per l’esonero dal LPT.

 

Attenzione:

  • gli attestati di livello dei corsi CLA e le eventuali certificazioni presentate alla U.O. Internazionalizzazione per l’esonero valgono limitatamente alla lingua e al livello del corso, o della certificazione, o dell’esame sostenuto: si consiglia perciò di verificare previamente nei bandi di mobilità i requisiti delle sedi estere di destinazione scelte, per capire se è necessario sostenere il Language Placement Test e per quali lingue/livelli;
  • l’idoneità linguistica curricolare vale per l’esonero dal Language Placement Test, ma non viceversa: il superamento del LPT non può essere fatto valere per l’esonero dall’esame di idoneità linguistica.